Come organizzare studio e tempo libero alle scuole elementari

Insegnare ai bambini a gestire il tempo da dedicare allo studio e al tempo libero

bambini-a-scuola-e-tempo-libero

Il passaggio dalle scuole materne alle elementari rappresenta una fase importante per la crescita dei bambini. Prestare attenzione durante le lezioni in classe e svolgere correttamente tutti i compiti a casa, possono essere fonte di stress per i più piccoli che, per la prima volta, si trovano ad affrontare impegni del tutto sconosciuti fino a quel momento.

Alle scuole elementari i bambini si avvicinano ai compiti in maniera progressiva. Le materie sono poche e i compiti sono proporzionati alla classe frequentata e  alle loro capacità intellettive. In questo modo hanno la possibilità di abituarsi, gradualmente, a gestire le giornate e a organizzarsi in modo da svolgere i compiti senza troppe difficoltà e, soprattutto, senza tralasciare i momenti da dedicare allo svago.

L’obiettivo di voi genitori è aiutare i vostri figli a gestire al meglio i loro pomeriggi di studio. Riuscire a bilanciare il tempo da dedicare ai compiti con quello destinato ai giochi e alle attività extra-scolastiche, li aiuterà ad affrontare al meglio questa fase della loro vita.

Pratici consigli su come organizzare lo studio e il tempo libero dei bambini

Durante gli anni delle scuole elementari (soprattutto nelle prime classi) i bambini si avvicinano ai compiti nella loro forma “più leggera”. Trattandosi prevalentemente di esercitazioni scritte, letture rivolte alla memorizzazione delle parole e alla comprensione del testo, è preferibile abituare i bambini a svolgere i compiti il giorno stesso in cui vengono assegnati.

Educate i vostri figli a segnare i compiti sul diario e non sui vari quaderni. L’obiettivo è fornire loro una pianificazione giornaliera delle attività da svolgere.

Seguite i bambini ma non sostituitevi a loro nei compiti. Aiutateli a trovare il metodo di studio più consono alle loro potenzialità. Organizzate la scrivania in modo da non fornire loro elementi di distrazione e dotateli di tutto l’occorrente per studiare bene.

Suggerite loro di dedicarsi prima alle materie più difficili per poi passare alle più semplici. I compiti andrebbero svolti nel primo pomeriggio (quando la concentrazione è massima) e non durante le ore serali, quando i bambini saranno stanchi e assonnati.

Dopo aver concluso i compiti trovate un hobby o un’attività da far svolgere ai ragazzi. Lo sport potrebbe essere un’ottima soluzione per scaricare la stanchezza ed evitare che trascorrano tutta la serata davanti alla tv.

Mai trascurare il loro tempo libero: i più piccoli, così come gli adulti, hanno bisogno di rilassarsi e di distrarsi. Il gioco li aiuterà a ricaricare le energie e a sprigionare la loro creatività.

Abituateli ad andare a letto presto dopo cena. In questo modo, la mattina seguente, saranno riposati e pronti per affrontare un’altra giornata ricca di impegni.

Buffetti ha a cuore i ragazzi e il loro apprendimento ed è per questo che ha pensato a una linea di prodotti a loro dedicata che potrete trovare sullo shop online.