Nasce una tecnologia per gestire i consumi energetici nelle città

Il progetto di una start up italiana che si rivolge alle città intelligenti

Le città diventano sempre più intelligenti grazie alle moderne tecnologie in grado di apportare miglioramenti alla vita quotidiana.
Il concetto di smart city sta appunto a indicare “un ambiene urbano in grado di soddisfare le esigenze dei cittadini grazie all’impiego diffuso e continuo di tecnologia, specialmente nei settori della comunicazione, della mobilità, dell’ambiente e dell’efficienza energetica”. Ed è, proprio in questo ambito che rientra il prototipo SmartEye, realizzato dalla startup italiana Smart-I, con l’obiettivo di creare dei “lampioni intelligenti”, ossia degli strumenti in grado di monitorare cosa accade sulle nostre strade.
SmartEye ha vinto l’Enel Lab Competition 2012 come tecnologia capace di coniugare efficienza energetica e la sicurezza e testerà i propri sensori al fine di creare delle strumentazioni capaci di contibuire al risparmio energetico delle aree urbane e metropolitane.

blog lampione

In cosa consiste il progetto?

Il progetto è un sistema integrato, intelligente e distribuito di sensori ottici che, installati sui lampioni della luce, sotto forma di telecamera, cooperano al fine di erogare servizi innovativi e multifunzione legati al risparmio energetico.

Grazie all’analisi del tratto stradale, SmartEye riesce a riconoscere e a classificare quanti veicoli e quante persone transitano, gli orari di affluenza maggiore, le situazioni che si creano e le condizioni metereologiche, il tutto al fine di ricreare un’intensità di illuminazione adatta alla situazione e soprattutto on-demand, ossia che si adatta alla fascia oraria e alla situazione con notevole risparmio energetico. Consente perfino di monitorare il traffico, effettuare controlli di videosorveglianza e riconoscere situazioni anomale come gli incidenti.

I vantaggi in termini di controllo e sicurezza sicuramente sarebbero tanti, soprattutto in un Paese in cui è fondamentale riuscire a garantire quanto più ordine e tranquillità sulle strade. Con questo progetto è stimata una riduzione dei consumi in temini di energia del 49%, ossia un risparmio per i Comuni di circa 4M€/annui.